Tante piccole sillabe
così minuscole
da non stare sul dorso di una zanzara
eppure talmente forti
e possenti
da annullare la gravità
che respiriamo.
Lo dicono i tuoi fianchi
ai tuoi piedi
ai tuoi polsi stanchi.